Radicchio di inusitata grandezza

Federico Vezzani , nel marzo del 1894, si accorse che nel suo orto, in Via Ravaglio, cresceva un radicchio di <<inusitata grandezza>>. Non potendolo tenere per sè, fece spargere la voce, così da richiamare l’attenzione dei compaesani e tutta carpi.

Così grande fu il richiamo di curiosi, tant’è che innalzò una piccola recinzione intorno ad esso  richiedendo una “quota d’ingresso” ai visitatori. Ma era davvero un “radèt”?

1894 Il radicchio di Migliarina