disegno_049_chiesa_di_Gargallo_disegno_di_edda_martini

Gargallo fa parte del comune di Carpi, in provincia di Modena, nella regione Emilia-Romagna. La frazione o località di Gargallo sorge a 30 metri sul livello del mare.

Patrono: San Lorenzo Martire - 10 agosto

Distanza dalle altre frazioni:

  • Budrione (11,20 km)
  • Cortile (14.71 km)
  • Fossoli (11,53 km)
  • Migliarina (10,78 km)
  • San Marino (11,34 km)
  • San Martino Secchia (18,77 km)
  • Santa Croce (2,08 km)

Distanza dal Centro: (5,16 km)

Superficie: (12,02 kmq)

Popolazione al 31.12.2016

Maschi: 720
Femmine: 785

Totale abitanti: 1.505

Popolazione sul totale comunale = 2,12%

 

1930_galline_a_Gargallo_Carpi

L'etimologia del toponimo Gargallo (canale) è molto discussa tra gli storici modenesi,molti dei quali attribuiscono la sua origine al popolo celtico,che nel V secolo a.C. invase la pianura padana attratto dalla fertilità e dall' estensione della terra.
Testimoni sono le necropoli trovate tra Gargallo, Fossoli e Limidi.
Inoltre come scrive il celebre teologo Natale Marri nella sua opera intitolata 'Memorie storiche ..' il governo delle acque è stato determinante nel territorio e nei confini di Gargallo. A est della frazione troviamo il condotto Lama ( già presente nel Medioevo),a ovest il cavo Tresinaro e il Canale dei Mulini,un cavo artificiale che, prelevando le acque dal Secchia a Rubiera e passandro per Gargallo ,portava acqua alla cittadina carpigiana. Venne inoltre costruito un mulino che è statp utilizato fino agli anni 70' del secolo scorso,ed è tutt'ora il meglio conservato della zona grazie probabilmente al motore a diesel che aveva sostitituito la forza dall'acqua. La chiesa parrocchiale di Gargallo risale al XII secolo, epoca nella quale apparteneva alla Pieve di Carpi. Fu riscostruita più volte nel tempo, la forma attuale è dovuta al rifacimento del 1737, opera dell' architetto Bernardino Grandi, e si presenta in eleganti forme architettoniche barocche.Il campanile in stile settecentesco,risale invece al 1865 ed è opera dell' ing. Achille Sammarini.
[Fonte: A. Barbieri - carpigiani illustri, S.T.E.M Mucchi,Modena,1973; A.Garuti e D.Colli, guida storico-artistica, Editrice Libreria Il Portico, Carpi ]

1948 Cantone di Gargallo Carpi davanti al negozio di alimentari

 

1948_Cantone_di_Gargallo_Carpi_davanti_al_negozio_di_alimentari

Curzio Arletti. Nato a Carpi. Partigiano tenente. Brigata Scarpone. Rapito a Cantone di Gargallo in una casa "recapito". Medaglia d'Argento al valore militare alla memoria. Distinto organizzatore ed animatore della lotta partigiana a Carpi già provato in particolari e difficili contingenze, cadeva in mani tedesche nell'organizzare il recupero di armi aviolanciate dagli alleati.

Irmo Fontana. Nato a San Martino in Rio. Partigiano sottotenente. Catturato a Cantone di Gargallo in una casa "recapito".

Enea Benetti. Detto Tito. Nato a Carpi il 24 dicembre 1921. Operaio-Partigiano Sottotenente. 21° brigata Scarpone. Medaglia d'argento al valore militare alla memoria. Morto in combattimento a Gargallo il 23 gennaio 1945.

Ones Chiletti. Detto Paolo. Nato a S.Prospero il 17 settembre 1921. Partigiano tenente 14° brigata Remo. Medaglia d'argento al valore militare alla memoria. Catturato e fucilato il 29 gennaio 1945 a Gargallo.

Leonello Vellani. Detto Falco. Nato a Carpi il 9 agosto 1908. Operaio-Partigiano Tenente. 21° Brigata Scarpone. Medaglia d'argento al valore militare alla memoria. Catturato a Cantone di Gargallo in una casa "recapito" e fu torturato e fucilato il 3 marzo 1945 a Correggio.

Mileno Bellotti. Detto Marco. Nato a Carpi il 17 marzo 1921. Contadino-Partigiano. 21° Brigata Scarpone. Morto a Cantone di Gargallo.

Don Paolo Lazzari. Nato a Gargallo il 7 luglio 1559. Commerciante di Truciolo. Mansionario della cattedrale di Carpi. Nel 1578 divenne sacerdote in Gargallo e Quartirolo.
[Fonte. Carpi. Gli uomini e le opere nel tempo]

Vellani: Detto Falco. Nato a Carpi il 9 agosto 1908. Operaio-Partigiano Tenente. 21° Brigata Scarpone. Medaglia d'argento al valore militare alla memoria. Catturato a Cantone di Gargallo e torturato e fucilato il 3 marzo 1945 a Correggio.

Adelmo Bulgarelli: Nato a Gargallo il 23 marzo 1932 e morto a Carpi nel 1984, è stato un lottatore specialista nella lotta greco-romana salito alla ribalta nazionale.