Personaggi

Ivaldo Aguzzoli. Detto LUPO. Nato a Carpi il 27 giugno 1924. Carrettiere-Partigiano Sergente. Medaglia d'Argento al Valore militare alla memoria. Catturato dai fascisti, insultato, malmenato, offeso. Fucilato per rappresaglia S.Marino il 2 dicembre 1944.

Armando Bolognese. Detto SATANA. Nato a Milano il 2 febbraio 1922. 15° brigata Diavolo. Partigiano sottotenente. Medaglia d'argento al valore militare alla memoria. Catturato, seviziato e torturato ferocemente per un intera notte, fucilato a S.Marino il 2 dicembre 1944.

Lucio Saltini. Detto STELIO. Nato a Carpi il 12 dicembre 1918. Partigiano Tenente. Medaglia d'argento al valore militare alla memoria. Capo di varie formazioni partigiane. Catturato a seguito di rastrellamento e orrendamente seviziato. Morto a S.Marino il 2 dicembre 1944.

Bruno Manicardi. Detto CARLO. Nato a Carpi il 21 maggio 1913. Coltivatore-Partigiano. Colpito da un proiettile sparato contro la frazione di S.Marino per rappresaglia il 31 ottobre 1944.

Don Eugenio Loschi, arciprete della Cattedrale di Carpi, nato a San Marino il 23 febbraio 1850 e deceduto a Carpi il 5 settembre 1933. Nominato arciprete e parroco della Cattedrale nel 1897, incarico che ricoprì con zelo pastorale per trentasei anni.

Nereo Lugli, scrittore e giornalista esperto di questioni ippiche, nato nel 1920 e morto a San Marino il 30 marzo 2007, fu inviato ai Gran Premi ippici internazionali per le maggiori testate sportive. A Carpi, nel 1945,fu tra i fondatori della Società degli Amici della Musica. Con il suo romanzo più celebre, “Il romanzo del cavallo”, vinse il premio Bancarella nel 1967. Non dimenticò mai la 'sua' San Marino, infatti nel 1990, con la raccolta di racconti “Quella nostra estate che non finiva mai” ricordava l'infanzia e l'adolescenza trascorse nella campagna sanmarinese. Nel 2000 la Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi gli conferì il premio “Carpi per la cultura”.

1925 circa Carpi San Marino Villa Conte Zuccolini Federici