Cenni storici

Una volta chiamata Poggiolo o Pozzuoli, dal XVIII secolo ha acquisito il titolo attuale, in seguito alla ricostruzione centralizzata della Parrocchiale. Santa Croce è tipico esempio di insediamento romano risalente al I° secolo a.C, con evidente struttura e centuriazione, potenziata ed ancora resa più evidente dalla successiva acquisizione benedettina, basata sul modello della Partecipanza di Nonantola. Nel territorio carpigiano è una zona ad alta produzione viticola e casearia, nonché tradizionale centro della villeggiatura carpigiana classica, nonché sito archeologico di notevole importanza sin dall'epoca rinascimentale. Famosa è la cantina, costruita nel 1907, grazie alla quale ancora oggi a S. Croce viene riconosciuta una solida e antica tradizione vitivinicola. Attualmente la sede è ancora quella storica, nell'omonimo territorio, che da il nome anche al Lambrusco Salamino di S. Croce.
[Fonte: www.visitmodena.it; www.cantinasantacroce.it ]

1948 Santa Croce di Carpi - osteria, gli avventori, il lambrusco e il cagnolino!!! Dorio Silingardi quel in pèe a sinistra col capèel al sèembra NIBàAL èd Cantòun éd Gargàal  un vecchio amico di mio nonno materno Noono Toos - Tosi Vincenzo

Le origini della chiesa di Santa Croce al risalgono 1450, ma venne ricostruita più volte con un rifacimento totale nel 1772. L'aspetto attuale risale all'Ottocento per gli interventi di A.Sammarini. La fiancheggia l'alto campanile della fine del Settecento. L'interno è a tre navate, adorno di stucchi. Degna di nota è la cappella della Madonna dell'Aiuto, un vero e proprio santuario, con altare di C. Adani, dipinti di I. Voltolini.
[Fonte: www.visitmodena.it]

1920 circa Santa Croce Villa Rossa